Nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2020 la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini organizza tre eventi nelle giornate del 26 e 27 settembre.

Ravenna: “Parliamo di Santa Croce…parliamone a Santa Croce”

Il 26 settembre viene proposta l’apertura straordinaria e una serie di visite guidate all’interno dell’area archeologica di Santa Croce, solitamente chiusa al pubblico. L’area della basilica placidiana, realizzata nel corso del V secolo su preesistenti edifici di età romana e di cui oggi resta in elevato una piccola chiesa di età rinascimentale, è localizzata nella zona di alcuni dei principali monumenti Patrimonio UNESCO di Ravenna, tra cui la basilica di San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia.

INFO E PRENOTAZIONI

Cesena: “Dall’alto del Monte. L’Abbazia di S. Maria tra devozione aulica e devozione popolare”

Nella giornata del 26 settembre sono previste visite guidate all’Abbazia di S. Maria del Monte di Cesena. Un percorso narrato a più voci, tra archeologia, paesaggio, architettura, storia dell’arte, restauro e demoetnoantropologia, accompagnati da personale tecnico-scientifico della Soprintendenza.

INFO E PRENOTAZIONI

Gatteo: “La vita sul Confine. Abitudini e quotidianità lungo il Rubicone nell’antichità”

Domenica 27 settembre presso l’Arena a fianco al Castello di Gatteo ci sarà una giornata dedicata all’Archeologia sperimentale. Verrà ricreata la vita nel villaggio protostorico, di cui l’indagine ha documentato tombe, strutture abitative e aree di lavorazione artigianale, e restituita l’ambientazione dell’accampamento romano sul limes del Rubicone, al quale sono riferibili le tracce di apprestamenti difensivi e residenziali emerse nello scavo.

INFO E PRENOTAZIONI

 

 

Share This