A seguito dell’emanazione della circolare n. 16/E, che recepisce le novità normative introdotte dalla Legge 27 dicembre 2017 n. 205, la Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha comunicato le variazioni apportate alla procedura informatica Docfa al fine di permettere ai tecnici professionisti la corretta presentazione delle denunce di variazione di unità immobiliari ricadenti nell’ambito dei porti di rilevanza economica nazionale ed internazionale.

In particolare vengono introdotte modifiche alla tabella delle destinazioni con introduzione, all’interno della categoria catastale “E/1 – Stazioni per servizi di trasporto terrestri, marittimi e aerei”, delle nuove voci:

– cod. 1811: Banchine e aree scoperte dei porti di rilevanza economica nazionale ed internazionale adibite alle operazioni e ai servizi portuali e passeggeri;

– cod. 1812: Depositi dei porti di rilevanza economica nazionale ed internazionale strettamente funzionali alle operazioni e ai servizi portuali;

– cod. 1813: Depositi doganali dei porti di rilevanza economica nazionale ed internazionale.

Infine, per un maggior dettaglio dell’ambito di applicazione della normativa sopra citata, è possibile scaricare sotto l’allegato tecnico, nel quale sono riportate tutte le modalità operative da attuare nella redazione dei documenti di aggiornamento catastale.

Scarica Allegato tecnico _Istruzioni modifiche Docfa

Share This