Il 65° Congresso Nazionale degli Ordini degli Ingegneri si è svolto a Parma, presso l’Auditorium Niccolò Paganini. L’evento è andato in diretta streaming. Per la prima volta era presente il nostro Ordine degli Ingegneri di Bologna con l’ing. Paola Marulli membro della Commissione Giovani  e membro del Network Giovani del CNI

Potrete rivedere il suo intervento qui

 

Ecco uno stralcio delle dichiarazioni dell’Ing. Marulli al Congresso nazionale:

“Il virus può essere democratico rispetto a chi infetta, ma gli effetti che produce sono tutt’altro che equi tra i membri della società. I vari lockdown hanno generato delle falle. Il gender gap è diventato più evidente fra gli ingegneri donne e gli ingegneri uomini. In merito al Piano Nazionale Resilienza e Ripresa, esso contiene un ambizioso progetto di riforma, ma non è scontato che davanti a nobili principi corrisponda una corretta esecuzione. Le misure previste per consolidarsi dovranno comportare il superamento di stereotipi e perciò essere accompagnate da una forte opera di rieducazione soprattutto per le nuove generazioni. Siamo all’inizio dell’opera.”

Share This